Proposta di rifunzionalizzazione del complesso denominato Ex-Squadra di Rialzo utilizzato in passato dalle Ferrovie dello Stato come officina per la riparazione e la manutenzione del materiale rotabile. 
La sintesi progettuale diventa ponte tra passato ed innovazione. Infatti, un obiettivo perseguito con tenacia è stato rendere solidale il dialogo tra “antico e nuovo”, al fine di rispettare le istanze di generale conservazione di un impianto storico originale, tentando in tal modo di non “tradire l’anima” originaria del fabbricato.
La conversione di un edificio storico la cui ultima funzione è stata quella di stabilimento industriale in uno spazio calato in un suggestivo contesto metropolitano, comporta il ripensare e calibrare la distribuzione, al fine di garantire una buona qualità spaziale, e un buon livello di flessibilità.
La struttura, destinata ad accogliere residenze di artisti, residenze flessibili, esposizioni, workshop, seminari, manifestazioni e attività riguardanti le arti visive, è già "luogo" dal grande valore identitario per posizione geografica, per qualità e per flessibilità degli spazi.

 

sito: Firenze

intervento: ristrutturazione e ampliamento

progettista: Arch. Francesca Timperanza

committente

progettazione:  2008

realizzazione: -

foto: render