CASA M
Situata ai margini di Marina di Ragusa, si è affrontata una radicale ricostruzione ed ampliamento di un rudere utilizzato solo per momenti di ritrovo, in una casa da vivere tutto l'anno.   L’intento è stato quello di rendere il volume più “essenziale” possibile, lasciando la pianta rettangolare e creando due corpi “puri” che, “legati” tra loro da un sistema di vetrate, acquistano “complessità” e generano una serie di spazialità “intime” che selezionano il paesaggio. Il fronte d'ingresso è stato caratterizzato dal segno netto del pergolato metallico con la tipica cannucciata, che ammorsa la “scatola di vetro”, adibita a living, dove emerge la volontà di lasciarsi penetrare dalla campagna circostante, dal mare, dal cielo e dalla luce in un linguaggio formale che, se da un lato riprende nei materiali e nei cromatismi l'architettura tradizionale, dall'altro ne rinnova il vocabolario formale depurandolo da qualsiasi elemento decorativo con un chiaro rigore formale certamente debitore alla lezione razionalista.
sito: Marina di Ragusa (Rg)
intervento: ristrutturazione
progettista: Arch. Francesca Timperanza
committente: privato
progettazione:  2013
realizzazione: 2013
foto: Luigi Nifosì - Roberta Pittau